Hostgator o bluehost per creare un sito in wordpress?

Servizi hosting, quale scegliere?

bluehostvshostgator

Per costruire un sito web è meglio Hostgator o BlueHost?

La domanda è molto interessante, e alla fine analizzeremo questi due servizi.

Ma prendo spunto per analizzare un ventaglio più ampio di servizi con i quali ho lavorato e lavoro per capire meglio come orientarci in questo mondo.

E alla fine sopresa finale vedremo quello che consiglio davvero.

I servizi che voglio prendere in analisi sono: Hostgator, Bluehost, JustHost, Aruba, Register, Wp-Engine.

Premetto che considero Hostgator, JustHost e Bluehost attualmente tra i servizi migliori in commercio, e vi svelerò un segreto, a differenza di quel che si crede, sono tutte divisioni della Endurance International Group, e cioè sono servizi di proprietà della stessa azienda.

Aruba e Register, invece sono servizi che non consiglio.
Nell’articolo inoltre faremo un analisi che mi chiedono in molti, perchè c’è la convinzione che Hostgator sia più economico di Bluehost.

Vedremo invece che Bluehost è superiore a Hostgator e costa meno anche se spesso si crede il contrario.

Hostgator ha anche un’offerta più economica (non è una contraddizione) che però non consiglio, poi vedremo perché.

L’hosting sul quale però voglio puntare l’attenzione alla fine sarà JustHost per il miglior rapporto Prezzo / Qualità, una rivelazione dell’ultimo minuto.

Vediamoli punto per punto e poi mi direte se ho ragione o meno.

Prima però spendo una parola su Aruba e Register.

Aruba è un servizio che ho usato e mi ha creato qualche problema, quindi non mi sento di consigliarlo.
Conosco clienti soddisfatti, ed i prezzi non sono male, però io trovo che abbia un pannello di controllo complesso e intricato.

E’ più di un anno che non lo utilizzo e quindi potrebbe essere migliorata la qualità del servizio, ma l’offerta non prevede mai tutti i servizi illimitati come piace a me, quindi a priori lo escludo.

Di Register recentemente ho postato questo articolo che a mio parere è una piacevole lettura e spiega bene perchè non mi piace questo hosting, inoltre un altro punto a sfavore di Register è la mancanza di un server SMTP gratuito per l’invio delle mail a proprio nome. Quindi per chi volesse invare con Register le mail con la desinenza @nomesito.com deve acquistare un servizio a parte. Cosa inclusa gratuitamente in tutti gli altri servizi.

Mentre Hostgator e Bluehost li conosco bene e sono entrambe servizi che considero ottimi.
Anzi, onestamente fino ad ora l’unico servizio che reputo di qualità superiore, che peró si riferisce ad un target diverso è Wpengine.

Il meglio in commercio cos’è?

In effetti la soluzione milgiore non è tra quelle che vedremo, però la bellezza di questa soluzione è che ovunque si acquisti il dominio, comunque la possiamo implementare anche in futuro, appoggiando il nostro sito su Wpengine.

Wpengine non è un Registar, cioè da WpEngine non possiamo acquistare il dominio.

In sostanza WpEngine offre solo il server ed un servizio di CDN (content delivery network) che permette di rendere il sistema estremamente veloce ed efficiente da qualunque parte del mondo venga visitato. Una qualità che non potremmo trovare altrove.

Il servizio però ha dei costi molto più elevati rispetto ai servizi che vedremo perchè in effetti ha una qualità che non è comparabile a nessuno dei servizi qui esposti con prezzi che partono dai 290 dollari all’anno in su, cioè il triplo di Hostgator, BlueHost e JustHost.

Per un neofita può sembrare strano avere server da una parte e dominio da un’altra, ma in realtà per ottenere questa qualità e velocità del sito è un operazione comune, semplice da implementare più di quel che si crede, e ne vale decisamente la pena.

WpEngine ospiterà solo il nostro sito wordpress, ma in un modo ineccepibile.

Offre dei servizi unici che non possono essere comparati con gli altri servizi che prenderemo in analisi, perchè lo definirei un servizio da fantascienza viste le caratteristiche, adatto a siti che vogliono avere un grosso impatto sul mercato, ma da non dimenticare che é solo per utilizzatori di wordpress.

Per completare l’opera aggiungo Namecheap dunque come soluzione a basso costo per acquistare la proprietà del dominio, come ad esempio in caso di scelta di Wp-Engine come server.

Namecheap può essere utile anche per altri motivi, come ad esempio l’idea di registrare più estensioni dello stesso nome dominio, tipo il .com il .it il .net (almeno) del marchio che stiamo acquistando, sopratutto se collegati alla nostra azienda o ad un business in cui crediamo, perchè come ampiamente spiegato in altri articoli è meglio evitare di ritrovarsi un concorrente con lo stesso nome della nostra azienda, e magari in un .com o .net, mentre noi siamo il .it che ne dite?

Nell’eventualità se non vediamo il business decollare in un paio di anni possiamo poi semplicemente lasciarli scadere.

Analisi dei servizi

Ritorniamo invece ai due canditati presi in analisi, Hostgator e Bluehost.

Di Bluehost ne ho parlato ampiamente sull’articolo “come creare un sito web da zero” dove spiego con istruzioni passo passo come si apre un sito in wordpress su BlueHost appunto, dall’acquisto del dominio all’installazione del sito.

La procedura per Hostgator è la stessa, perchè comunque anche hostgator offre il cPanel come pannello di gestione che io prediligo rispetto ad altri pannelli.

Quello però che inganna un pochino è che hostgator apparentemente sembra più economico di Bluehost perchè ha un offerta a circa un dollaro in meno al mese, cioè di 12 dollari l’anno.

Questa però non è la valutazione corretta.

L’offerta Bluehost prevede infiniti domini, mentre l’offerta Hostgator più economica prevede un unico dominio.

Se paragoniamo l’offerta Hostgator ad infiniti domini, vediamo che è praticamente la stessa di Bluehost, però leggermente più cara, anche se di pochi dollari.

Inoltre se andiamo a vedere sulla tabella di servizi offerti da BlueHost vediamo un’offerta piú ampia.

Bluehost offre due servizi che hostgator non ha che consiglio vivamente di prendere in considerazione.

E cioè il BackupPro ed il Domani Privacy.

BackupPro ed il Domain Privacy cosa sono?

Sia in Bluehost che in Hostgator sono inclusi nel prezzo i servizi di backup di cortesia.

Nel backup di cortesia, viene salvato tutto l’archivio, quindi, pannello di controllo, mail, siti, database, etc.. e in caso é possibile ripristinare tutto in un unico blocco, ma molti lo confondono con il backup pro che é un’altra cosa.

Il backupPro invece offerto solo da bluehost, è un servizio totalmente differente che permette di avere accesso ad una copia dei singoli file del nostro sito, che ci interessano, e non sapete quanto può risultare utile in caso di un semplice errore di distrazione.

Giusto due settimane fa un amico mi ha chiamato disperato perchè per errore ha caricato il file di css, un foglio di stile, che aveva nel suo computer, sovrascrivendo quello online di cui non aveva una copia, e tutto il sito era completamente cambiato. Un sito di una certa importanza.

Se fosse stato su hostgator e non  avesse avuto il sistema di BackupPro avrebbe dovuto reinstallare completamente il pannello… per ritornare ad avere quell’unico file.

Ma per fortuna al tempo si è fidato del mio consiglio e grazie al backup pro ha semplicemente ritrovato in qualche secondo la versione del file del giorno prima risolvendo il problema facilmente.

Domain Privacy invece?

Il domain Privacy, è la possibilità di nascondere i dati del vostro dominio dal servizio di whois, cioè dal servizio online gratuito che permette a tutti di vedere a chi è intestato il dominio, e questo servizio che consiglio sempre e caldamente, offre altri vantaggi, vi lascio usare la fantasia.

Comunque ora che abbiamo capito le caratteristiche che bluehost offre e quelle di hostgator, compariamo le due offerte.

Innanzitutto Bluehost non ha l’offerta a singolo dominio, quindi se volete spendere il meno possibile Hostgator vi offre un prezzo migliore, ma ricordate che in caso dobbiate acquistare in futuro uno o più domini, poi i prezzi raddoppiano ogni volta, e avere più domini è una cosa che capita sempre, quindi lo sconsiglio.

Se accettate il mio consiglio allora dovrete scegliere la versione a domini illimitati e database illimitati, offerta che amo e consumo quotidianamente, che vediamo qui sotto:

Servizi BlueHost HostGator
Anno Anno
Hosting 83,4 95,52
Sitelock 20,04 14,99
CourtesyBackup Incluso Incluso
Totale 1 103,44 110,51
BackupPro 20,04 N/D
Privacy 9,99 N/D
Totale 2 123,48

Quindi come possiamo vedere senza il BackupPro ed il Domain Privacy, e cioè con le stesse caratteristiche del servizio offerto da Hostgator, bluehost risulta un pochino più economico.
Se poi vogliamo avere dei servizi in più, con 20 dollari all’anno abbiamo un servizio decisamente superiore, e cioè BackupPro e Whois Privacy inclusi

Quindi in caso di scelta, bluehost è più conveniente, ma io consiglio di spendere almeno per il backup pro in più, se poi vi piace il WhoisPrivacy meglio.

Questo non significa che voglio denigrare hostgator, anzi, ancora adesso io spesso sono in difficoltà tra i due per certi clienti, sopratutto se prevedo che non avranno mai un secondo dominio, quindi vi invito a ragionare attentamente e fare la vostra scelta.

Anche se onestamente non potete sbagliare in nessuno dei due casi qui sopra descritti però da poco ho un nuovo candidato alla lista che vince tra i due litiganti qui sopra analizzati.

Che hosting mi consigli quindi?

Ti sembrerà strano, ma in realtà quello che leggi è un aggiunta successiva. Il consiglio è JustHost

Non è BlueHost e non è Hostgator sebbene siano due ottime scelte.

Come dicevamo appartiene allo stesso gruppo, e sostanzialmente ha le stesse caratteristiche di BlueHost, solo che lavorandoci mi sono reso conto che oltre ad offrire tutti i vantaggi di BlueHost ha qualche cosina in più che aiuta.

Con questo non voglio escludere BlueHost che è un servizio che uso e non sono intenzionato a cambiare, ma ultimamente qualche sito lo affido a JustHost.

I costi sono gli stessi, ed il servizio in realtà è pressochè identico, ma il pannello di controllo è fatto leggermente meglio, ed è più facile il procedimento di acquisto, più trasparente. Oltre a questo, JustHost mi sembra un pò più veloce.

Se vuoi vedere JustHost in azione guarda il tutorial:
Come creare un sito che Guadagna

Se vuoi vedere BlueHost in azione guarda il tutorial:
Come aprire un sito internet in 8 minuti e 13 secondi

 

Non sei d’accordo con me? Discutiamone sui commenti!

iscrizione-newlsetter-pecora
Tieniti aggiornato! Iscriviti alla newsletter Mannara!
iscrizione-newlsetter-pecora
17 Comments  

  • DanielSEM

    In queste recensioni hai dimenticato, a mio avviso, il vero hosting migliore di tutti che non ha paragoni, Dreamhost, lo uso da quando sono partito online attualmente ho una VPS ed ho abbandonato il condiviso solo per via del numero di siti che ci ho hostato sopra che nel tempo sono aumentati notevolmente.

    Per quanto riguarda backup e domain privacy con Dreamhost è tutto incluso nel prezzo.

    July 24, 2013 - 7:51 pm/
    • Pecora Man
      Pecora Man Author

      Ciao Daniele, grazie della segnalazione, onestamente DreamHost non lo conosco, quindi non ho fatto una recensione, anche se qualcuno in passato me ne aveva già parlato. Magari è un ottimo suggerimento per un prossimo articolo futuro.

      July 24, 2013 - 8:51 pm/
  • paola

    Ti ho scoperto solo ora.
    Segregata in casa da una “dieci giorni di neve a Roma” l’anno scorso,
    mi sono cimentata nell’apertura del sito che vedi con google sites, una fatica incredibile….
    ora vorrei un dominio mio e dopo vari consulti ho optato per REGISTER.IT che ha una modalità CLOUD SITES che mi piace molto, non è caro e mi pare sia veramente versatile a confronto di WORDPRESS e GOOGLE SITES, usa templare facili di HTML5.
    Ovviamente non ci capisco ASSOLUTAMENTE nulla,
    quindi conto su pochissime delle tue parole per capire cosa ne pensi.
    GRAZIE
    paola

    October 23, 2013 - 12:16 am/
    • Pecoramannara
      Pecoramannara Author

      Ciao Paola, che bel sito! Molto bello e fatto bene, complimenti.

      Io attualmente su pecoramannara Purtroppo (ancora per poco) uso register, e devo dire che sono molto pentito di aver fatto questa scelta tempo fa, perchè ora non ho materialmente il tempo di spostare il server su wp-engine, perchè con register per me non è possibile lavorare.

      Da un anno a questa parte a mio parere c’è stato un rallentamento generale della piattaforma, tanto che ho dovuto disattivare alcuni plugin qui di pecoramannara perchè era diventato estremamente lento.

      Dopo alcuni test con un wordpress Vuoto, e pagine html semplici, la velocità era così bassa che ho scritto al servizio assistenza, perchè la stessa installazione su Justhost mi caricava in meno di metà tempo.

      Le risposte del servizio assistenza sono state pessime.

      La prima più di 24 ore e la seconda addirittura giorni, qualcosa che per il problema che ho, a mio parere è inaccettabile, sopratutto il lavarsene le mani finale che mi ha lasciato con un problema che sarebbe da risolvere a 4 mani.

      La prima risposta sembrava quasi non avessero letto la prima richiesta, perchè invece di richiedermi i risultati delle analisi che avevo fatto, mi hanno chiesto di fare le analisi (che avevo fatto).

      Così gli ho inviato i risultati dei Test fatti anche con lo strumento da loro preferito, GTMetrix, strumento online specifico per fare questo, e mi hanno risposto dopo 2 giorni, per dirmi che avrebbero controllato.

      Quello che mi hanno risposto dopo 7 giorni dall’invio dei test è stato:

      Mi dispiace, purtroppo questa è la massima velocità che i nostri server possono offrire…
      Manco un “Gentile Andrea, magari dovrebbe pensare alla soluzione server superiore! Nulla!”.

      Assoultamente io ti consiglio o bluehost o justhost, offrono un rapporto prezzo/prestazioni eccellente, non ci sono pargoni con register.

      Sto scrivendo in questo momento vista la tua richiesta un articolo dettagliato sulla cosa, eccoti il link: http://www.pecoramannara.com/articoli/register-servizio-che-mi-rende-felice-giudicate-voi/

      October 23, 2013 - 6:31 pm/
  • goopymorn

    non la penso cosi

    November 5, 2013 - 5:57 am/
    • Pecoramannara
      Pecoramannara Author

      :) Aspetto il tuo punto di vista!

      November 6, 2013 - 2:58 am/
  • Giada

    Ciao Andrea,
    ti ho appena scoperto e non vedo l’ora di leggere tutti gli articoli del tuo sito.
    Solo una curiosità:
    in questo articolo consigli di usare il domain privacy, c’è un motivo particolare per cui hai deciso di non utilizzarlo per pecoramannara.com?

    January 5, 2014 - 7:10 pm/
  • Giada

    Essendo neofita e non conoscendo ancora pecoramannara.com avevo già acquistato i miei domini direttamente su wordpress e squarespace. Che dici? E’ stata una scelta tanto sbagliata?

    January 5, 2014 - 7:51 pm/
  • Pecoramannara
    Pecoramannara Author

    Ciao Giada, non uso il domain privacy con pecoramannara, perchè sarebbe difficile non capire che è mio… visto che ho la mia foto ed il mio nome ovunque :) hehehe.
    Il domain privacy, in molti casi può essere una convenienza, sopratutto negli aspetti societari e gestionali.
    Per quanto riguarda invece Squarespace, non lo conosco, ma non è detto che sia una scelta sbagliata. L’importante è che sia gestibile e non limiti la crescita del sito. Se vuoi fare dei test prova con questi strumenti e confronta i risultati provando anche su pecoramannara e vedi la differenza: http://www.pecoramannara.com/prestazionisito/ – Li trovi sul menù “Strumenti” –> “Prestazioni sito”

    January 5, 2014 - 8:14 pm/
  • Giada

    Grazie mille, Andrea!

    January 7, 2014 - 11:18 am/
  • Pierpaolo

    Ciao, ottimi consigli, credo.
    Ho però visto cha ne’ justhost ne’ Namecheap permettono di registrare dominii .it
    Dovendo partire con sito, dominio e clientino nuovo oggi, che mi consigli di fare?
    O rimango sul solito Aruba? (grazie e complimenti ancora)

    March 27, 2014 - 10:43 am/
    • Pecoramannara
      Pecoramannara Author

      Se devi registrare un dominio .it ti consiglio di utilizzare Siteground, è un ottimo hosting ed è a livelli molto alti di servizio, più elevato a mio parere di just host e bluehost, ha qualche limite che non mi convince al 100% per quanto riguarda capienza delle caselle email, e dei server, quindi bisogna valutare un attimo il piano da scegliere, ma ti garantisco che come hosting è ottimo.

      March 27, 2014 - 4:55 pm/
  • Christian

    Ciao Andrea, ho seguito i tuoi consigli e acquistato il dominio da Justhost, prime impressioni positive.
    Nell’installare wordpress dal C panel ho la seguente opzione: installare sul http://WWW.nomedominio.com oppure su nomedominio.com (senza www). Quale delle due scegliere? per il posizionamento e cmq in generale meglio se c’è il www oppure è indifferente? Grazie in anticipo!

    July 5, 2014 - 7:49 pm/
  • stefano casanova

    Ciao voglio regisrare un secondo sito su Bluehost ma trovo difficoltà perchè mi si chiedono DNS.Faccio presente che il sito da fare è un.it.Dammi qualche consiglio.Saluti Stefano

    October 7, 2014 - 5:31 pm/
    • Pecoramannara
      Pecoramannara Author

      Ciao Stefano, su Bluehost purtroppo non puoi registrare domini.it quindi devi registrare il dominio da un registrar che accetti il .it e poi indirizzare i DNS del nuovo dominio verso il server Bluehost. Registrar che accettano domini it ce ne sono diversi. Non sono certo, ma credo che Namecheap li accetti.
      Siteground di certo li accetta, ma in questo caso ti conviene avere un server direttamente da loro. Oppure devi fare una ricerca su Google, perchè la verità e fare un po’ di esplorazione perchè al di fuori di questi nominati non mi sento di consigliare altri registrar che lavorino con il .it

      October 9, 2014 - 11:36 pm/
  • Stefano

    Hostgator in queste ore sta mostrando il peggior helpdesk dell’universo. Una cosa ignobile. Devi aspettare anche più di un’ora (anche se segnalano 30 minuti di attesa) e poi una volta che tu ti allontani un attimo per altro parte l’assistenza e se non arrivi nei due minuti successivi chiudono la chat.

    Senza contare che il server è down da questa mattina e nessuno ti da una spiegazione (che ho poi trovato in rete ed è, in breve: “hanno dei pessimi sistemisti”)

    Mi sposterò a breve (su bluehost?), vivamente sconsigliato.

    November 3, 2014 - 2:58 pm/
    • Pecoramannara
      Pecoramannara Author

      Prova Siteground. Bluehost non è male e lavora bene, tuttavia se guardi il rapporto qualitù prezzo ti conviene a mio parere il GoGeek plans di sitegorund. Hai un servizio altamente professionale ed i server sono eccellenti. Ti danno lo Staging come in wpengine però a differenza puoi ospitare quanti siti vuoi. Altamente consigliato.

      November 3, 2014 - 3:14 pm/